Resta in contatto

News

Lega Pro, Ghirelli: ‘Iscrizioni e fallimenti, il 18 dicembre la svolta’

Il nuovo presidente a Eleven Sports: ‘Stop alla finanza creativa e niente più deroghe, nel prossimo Consiglio Federale saranno approvate regole certe. Due trimestri senza pagare gli stipendi e sei fuori’

La Lega Pro volta pagina e mai come stavolta si può parlare di autentico ‘giro di vite’. Lo ha annunciato il nuovo presidente Francesco Ghirelli in una lunga intervista ad Eleven Sports, dove ha subito fissato un punto fermo punti la data del prossimo Consiglio Federale in cui saranno approvate le normative per l’iscrizione ai prossimi campionati.

Per ottenere risultati importanti già nei primi cento giorni di presidenza – ha spiegato Ghirelli – mi darà una mano il presidente Gravina. Il 18 dicembre, infatti, è in programma l’approvazione delle nuove norme per l’iscrizione ai campionati. Niente più deroghe, ci saranno regole precise che andranno rispettate, via la finanza creativa, dopo due trimestri in cui non si pagano gli emolumenti il club andrà fuori dal campionato e quindi questa sarà la prima novità importante della mia presidenza, per merito di Gravina. Avevo detto il 6 novembre, regole, sostenibilità e identità, la prima parte si realizza in gran parte’.

Ma Ghirelli si è speso anche per quanto riguarda il ruolo della Lega Pro, che non dovrà più essere un compartimento stagno: ‘Non possiamo pensare che i fallimenti siano un problema della Serie C anche perché i fatti dimostrano che a fallire maggiormente sono le squadre che scendono dalla B. Non possiamo ragionare singolarmente come Serie A, B o C, ma dobbiamo farlo come sistema perché siamo realtà interconnesse. Per crescere come sistema servono regole, sostenibilità economica e soprattutto serve radicarsi sul territorio in questa Italia che ha già tanti problemi. Stiamo provando a ricostruire il rapporto con la Lega B. In questa missione abbiamo un alleato importante come il presidente Gravina che ci sta aiutando molto per superare la situazione di stallo. Non possiamo dimenticare quello che è successo, ad agosto le nostre società hanno visto infranto un diritto come la partecipazione al campionato di Serie B. Ora è il momento di sederci a un tavolo e fare nuovamente sistema’.

L’intervista si è  chiusa una opinione più che favorevole del presidente di Lega Pro alle seconde squadre e con la ferma intenzione di riportare la gente negli stadi anche di Serie C con il contributo di Eleven Sports e dei club.

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy
Advertisement

Cerca con Pagine Sì!

Powered by Pagine Sì!

Altro da News