Resta in contatto

News

Palermo, controsorpasso al Benevento. Ex Grifo: Brignoli beffa Di Carmine

Nel posticipo i rosanero si prendono l’intera posta contro il Verona (1-0), decisivo Nestorovski, e si riportano al terzo posto. Occasioni al vento, Grosso può mangiarsi le mani

Posticipo infuocato al ‘Barbera’ di Palermo, dove i padroni di casa hanno fatto loro il big-match contro l’Hellas Verona di Fabio Grosso mettendo così subito nel dimenticatoio la sconfitta di Pescara. A decidere la sfida una rete del bomber rosanero Nestorovski dopo che nel primo tempo erano stati i siciliani a fare la partita, con i gialloblu a controllare cercando le ripartenze. Occasioni per i rosanero non sfruttate da Nestorovski, Jajalo e due volte Trajkovski prima del riposo.

Nella ripresa cambia tutto: pronti, via e Moreo si inventa un assist per il bomber che fulmina Silvestri da due passi, facendo esplodere il ‘Barbera’. Con il vantaggio i rosanero arretrano il baricentro e il copione cambia diametralmente, ma è sempre il Palermo a sciupare il bis con Haas, mentre il Verona può disperarsi per una grande occasione gettata al vento da Di Gaudio a tu per tu con l’ex Grifone Brignoli, subito imitato in un’unica azione da Matos che batte addosso al portiere e Lee che sulla ribattuta da due passi riesce a colpire Pazzini.

Finale incandescente con l’espulsione di Bellusci per il fallo sul ‘Pazz’o e con le occasioni scupate ancora da Nestorovski (palo) e Puscas. Finisce 1-0 e il Palermo si riprende il terzo posto ai danni del Benevento, subito dopo Brescia e Lecce, tornando a sperare nella promozione diretta. Ex Grifoni: oltre a Brignoli grande protagonista, dall’altra parte c’erano Di Carmine (mai nel vivo), Gustafson e Faraoni con Colombatto soltanto in panchina.

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da News