Resta in contatto

Approfondimenti

Il Perugia e i playoff: un tabù lungo 11 anni

Esattamente il 18 maggio del 2008 l’ultima vittoria biancorossa negli spareggi. Nell’era Santopadre non è arrivato nessun sorriso in sei precedenti, dal Pisa al Venezia.

“Mi dicono tutti che i playoff sanno già come vanno a finire? Ecco, proprio perché ne abbiamo già persi quattro, è la volta che ce la facciamo”. C’è da riavvolgere il nastro all’ultima conferenza stampa del patron del Perugia per schiacciare il tasto play e vivere il match di Verona con un gigante tabù da sfatare. Celebre, il 9 aprile scorso, “l’amore porta punti” con cui Santopadre richiamava alla positività della piazza.

Ora il Grifo ai playoff ci è arrivato, sulle montagne russe, tra campo e tribunali. E l’occasione, stasera al Bentegodi (le probabili formazioni), è grande così. Anche se la storia mette di fronte il Perugia a ciò che è stato, finora, un solido muro. Il capolinea di tutti i sogni dell’era Santopadre. Il numero uno di Pian di Massiano non ha mai vinto una partita dei playoff.

Sono 6 i precedenti. Tutti dolorosi. In Serie C il dramma sportivo vissuto contro il Pisa resta impresso nella memoria anche se la promozione, un anno dopo, ha medicato le ferite. Al ko nella semifinale d’andata in Toscana seguì infatti il rocambolesco 2-2 al Curi con il gol decisivo di Favasuli che inchiodò la corsa del Grifo di Camplone verso la B.

Ci sono poi i tre playoff giocati in Serie B nelle ultime 4 stagioni. Nel 2015 la sconfitta interna ai supplementari contro il Pescara (1-2) nonostante il vantaggio dei due risultati su tre. Nel 2017, in semifinale, la sconfitta di Benevento (0-1) e l’insufficiente pareggio interno nel match di ritorno degli uomini di Bucchi (1-1). Un anno fa il ko senza storia di Venezia (3-0) con Nesta in panchina.

In 6 gare il bilancio è dunque di 4 sconfitte e 2 (inutili) pareggi. L’ultima vittoria del Perugia ai playoff è di 11 anni fa. Era esattamente il 18 maggio 2008 e il Perugia di Cuccureddu, entrato rocambolescamente nei playoff di C1, batteva al Curi l’Ancona 3-1 con il gol di Ercolano e la doppietta di Mazzeo. La rete ospite nel finale di Mastronunzio aprì però poi la clamorosa “remuntada” completata nel match di ritorno con il 2-0 dell’Ancona e il Grifo ancora fuori per il peggior piazzamento in classifica.

Per l’ultimo successo “utile” ai playoff bisogna tornare ancora in più indietro, quando il Perugia di Colantuono, il 19 giugno 2005, vinse in casa con il Treviso (2-0) staccando il pass per la finalissima per la A poi persa con il Torino.

In definitiva la storia del Grifo ai playoff è un insieme di capitoli dolorosi, sportivamente drammatici. Per i colori biancorossi non si è mai trattato di un trampolino verso la categoria superiore. Al Bentegodi inizia stasera un altro percorso, un foglio bianco in cui scrivere gol e parate dal sapore nuovo.

3 Commenti

3
Lascia un commento

avatar
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
0 Comment authors
Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Commento da Facebook

Sei stato in campo x vincere quattro 🍐🍐🍐🍐x CACARE morto de fame

trackback

[…] 4-1 finale il Perugia è andato vicino al colpaccio a Verona nel preliminare playoff. Non sfata il lungo tabù, la squadra di Nesta. Le pagelle di […]

Commento da Facebook

Anche stasera vedrete che bregno😂😂😂😂

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a PERUGIA su Sì!Happy

Altro da Approfondimenti